Yale e Briggs Equipment per i birrifici Marston’s

La movimentazione di materiali nel settore delle bevande può comportare diverse problematiche, specialmente quando i carichi sono di diverse forme e dimensioni, come nel caso del trasporto di fusti e barili: ecco, quindi, che si rende necessario studiare un piano personalizzato per soddisfare le esigenze dell’azienda

Yale, Briggs, Marston's, movimentazione

Da una forte collaborazione si possono ottenere grandi e soddisfacenti risultati: è quello che è successo tra Yale Europe Material Handling che, per mezzo del suo concessionario ufficiale Briggs Equipment, ha soddisfatto le richieste del birrificio Marston’s, offrendo una soluzione su misura che ne ha migliorato la logistica dei magazzini.

Le esigenze dell’azienda

Marston’s nasce nel 1890, sotto il nome di Wolverhampton and Dudley Breweries, e concentra la propria attività sulla produzione e vendita al dettaglio di birra: attualmente conta 14 depositi, gestisce 1600 pub con oltre 14.300 dipendenti in tutto il Regno Unito. Inoltre, è l’unica ad utilizzare tutt’ora il Burton Union Sets, un sistema che prevede il collegamento dei barili attraverso dei tubi durante la fermentazione.
Nel 2017, con l’apertura di una nuova sede a West Thurrock, si sono presentate nuove esigenze, tra cui quella di dotare i magazzini di una flotta per trasferire pallet di prodotti in fusti, barili, birra, alcolici e bevande a bordo strada, così da caricarli sugli autocarri destinati alla distribuzione esterna.

La soluzione

A rispondere alla sfida è stato Briggs Equipment che ha fornito a Marston’s una soluzione su misura: 37 nuovi carrelli destinati a 14 depositi nel Regno Unito, portando così la flotta complessiva a circa 200 carrelli targati Yale.

Mike Oseland, Key Account Manager di Briggs Equipment, ha dichiarato: “Marston’s ci ha affidato il nuovo contratto dopo essere rimasto favorevolmente impressionato dall’affidabilità, versatilità e consumi di carburante dimostrati dai carrelli Yale abbinati alla capacità da parte di Briggs di offrire un ‘unico fornitore’, creando soluzioni personalizzate per offrire vero valore aggiunto e massimizzare la produttività”.
Sui muletti sono state montate pinze per prelevare e sollevare fino a 18 barili per volta, abbassando notevolmente la frequenza delle corse e accorciando i tempi di carico e scarico. I carrelli Yale scelti per soddisfare le esigenze di Marston’s sono ad interasse corto e compatti, con gommatura cushion, per garantire una maggiore manovrabilità ma senza intaccare la sicurezza. Infatti, le attrezzature sono state equipaggiate con protezioni grigliate in acciaio sul parabrezza e tetti per prevenire i danni legati alla, eventuale, caduta di un fusto. In dotazione anche i dispositivi luminosi che proiettano una luce blu sul retro e linee rosse davanti e sui lati, per avvertire i pedoni del carrello nelle vicinanze.

Oltre alla fornitura dei carrelli, Briggs Equipment si occupa anche dell’assistenza e della manutenzione di tutta la gamma di prodotti offerta da Yale: dai retrattili, ai transpallet con operatore a bordo, passando per i commissionatori per prelievi a basso livello fino ad arrivare ai muletti a GPL.

Ti è piaciuto l’articolo?  Lo trovi anche sul PDF di Muletti Dappertutto n.1/2020 con tanti altri contenuti! Scaricalo qui

Torna su