Ultime notizie
Home » Muletto Business » Una ‘New Life’ per le batterie esauste

Una ‘New Life’ per le batterie esauste

Arriva New Life: il programma di Exide che protegge l’ambiente e genera un guadagno per tutti gli operatori coinvolti nella raccolta delle batterie esauste

 

New Life Exide ambiente

Secondo il Catalogo Europeo dei Rifiuti (CER 160601*) le batterie al piombo esauste sono classificate come “rifiuti pericolosi” e sono pertanto soggette a obblighi gestionali particolarmente stringenti. Non devono, quindi, assolutamente essere disperse nell’ambiente.

Come si deve smaltire una batteria esausta?

La normativa vigente in materia (D.Lgs. n. 188 del 20 novembre 2008) disciplina il trattamento, lo stoccaggio e il trasporto dei rifiuti di pile e accumulatori. I produttori di batterie sono investiti di una grande responsabilità poiché a loro è richiesto di sovvenzionare le operazioni che vanno dall’informazione ai cittadini alla raccolta differenziata dei rifiuti e di finanziare la realizzazione di sistemi per il loro trattamento e riciclaggio.

Exide, produttore di soluzioni per l’accumulo di energia, ha ideato nel 2008 un proprio sistema di raccolta individuale gestito da una divisione aziendale dedicata alla raccolta e al riciclo delle batterie esauste. Il programma, denominato New Life,  vale a dire “nuova vita”, è frutto dell’esperienza maturata dal produttore nella gestione di 4 impianti di smaltimento e fusione, di cui 2 in Europa, che ha permesso all’azienda di avviare diverse forme di collaborazione con le più importanti realtà italiane del settore e di creare un network di operatori diffuso capillarmente su tutto il territorio.

Con New Life tutti i componenti della batteria vengono recuperati: in alcuni casi riutilizzati e in altri rivenduti per usi diversi. Le batterie sono infatti il prodotto consumer a più alta percentuale di riciclaggio: sono costituite per il 90-95 per cento da piombo, riutilizzabile all’infinito, e se ne possono recuperare anche i materiali plastici.

Con il progetto New Life, Exide coniuga il rispetto e la tutela dell’ambiente con l’opportunità di generare un guadagno per tutti gli operatori coinvolti nella raccolta delle batterie esauste. L’azienda è impegnata da sempre a proteggere l’ambiente, la salute e la sicurezza del territorio attraverso politiche e procedure efficaci e specifiche. Il progetto persegue questo obiettivo: la raccolta delle batterie esauste deve essere un proposito comune di tutti gli operatori del settore per la salvaguardia dell’ambiente.

Il vantaggio economico per gli operatori è di immediata comprensione se si considera che la maggior parte delle materie prime che compongono una batteria – il cui valore è in costante aumento – possono essere riutilizzate per numerosi scopi. Chi collabora al processo di recupero e smaltimento non solo contribuisce a un impegno sociale ma può anche ottenere un vantaggio economico.

Come funziona?

Gli operatori che intendono aderire a New Life possono richiedere al proprio distributore il modulo di adesione al programma, compilarlo e inviarlo a Exide, oppure rivolgersi al numero verde del servizio 800 828136.

All’operatore verrà poi consegnato un cassonetto per la raccolta delle batterie esauste che, una volta riempito, sarà ritirato e sostituito con uno vuoto da smelter autorizzati. Il sistema New Life assicura la massima professionalità e l’assoluta conformità ai requisiti stabiliti dalla legge, garantendo tranquillità agli operatori.

Exide, inoltre, fornisce supporto per la compilazione della modulistica richiesta per legge (Formulario e scheda Sistri) in modo che chi collabora al processo di recupero e smaltimento non incorra in problematiche amministrative o legali, né disguidi di qualsiasi natura, e possa quindi lavorare con la massima tranquillità.

Il sistema New Life può essere gestito online (dal sito https://it.newlife-exide.eu/index.php): tramite l’accesso al sito, l’operatore può verificare la propria situazione, richiedere il ritiro dei cassonetti pieni e l’invio di nuovi.

google-site-verification: google3d2f88f49ad6a382.html