Magni Telescopic Handlers lancia TH, la nuova gamma di telescopici fissi

L’azienda allarga il suo catalogo con una nuova linea di macchine da lavoro altamente performanti e dal design innovativo che comprende sette modelli di telescopici con altezze di sollevamento da 8 a 24 metri e capacità da 5 a 6 tonnellate

TH, RTH, telescopici, Magni Telescopic Handlers, Riccardo Magni

“Noi solleviamo diversamente”. Queste tre parole, scelte come slogan, rappresentano perfettamente la filosofia di Magni Telescopic Handlers, l’azienda che da 8 anni è uno dei punti di riferimento nel mercato dei telescopici di ultima generazione. L’ulteriore conferma di questa filosofia societaria arriva adesso con il lancio dei TH, la nuova gamma di telescopici fissi che comprende sette modelli con altezze di sollevamento da 8 a 24 metri e capacità da 5 a 6 tonnellate. Macchine da lavoro performanti e resistenti, con un design innovativo e unico come è unica la storia della società.

“Magni TH è un’azienda giovane, fondata nel 2012 – ha raccontato Riccardo Magni, presidente e ideatore della società nel video di lancio della nuova gamma di macchine da lavoro -. La produzione è iniziata nel gennaio 2013, ma l’azienda ha radici che risalgono agli anni ‘50”. È il 1972, infatti, quando Pietro Magni, meccanico riparatore di trattori e costruttore di carri agricoli e gru a torre per edilizia, fonda con i suoi figli Riccardo, Giorgio e Franca la FAR- GH S.p.a., società specializzata nella costruzione di gru idrauliche. Otto anni dopo l’azienda realizza il FARGH 4000 FS, il primo sollevatore telescopico a forche con braccio brevettato in Europa continentale. 

Nel 1981 Riccardo Magni prende il posto del padre al timone dell’azienda, sviluppando altri due telescopici, il FARGH 5000 RT e il FARGH 3000 RT, modelli innovativi grazie ai quali sigla una joint-venture – che dura fino al 2009 – con un gruppo di riferimento mondiale del settore. Spinto dall’idea che il mercato dei telescopici avesse bisogno di un miglioramento tecnologico, nel 2013 fonda Magni Telescopic Handlers insieme ai figli Carlo, Eugenio, Carlotta e Chiara. La produzione inizia subito e l’azienda cresce velocemente, sviluppando una ampia gamma di telescopici rotativi. Vengono poi aperte altre quattro filiali: la Magni TH Francia, la Magni UK, la Magni USA ed infine la Magni Germania e Austria, a cui si affianca una rete di oltre 300 concessionari. 

Oggi l’azienda lancia la nuova sfida. “La nuova gamma di telescopici – ha spiegato Riccardo Magni nel corso della presentazione comprenderà sette modelli con altezze di sollevamento da 8 a 24 metri e capacità da 5 a 6 tonnellate e con due livelli di finiture e prestazioni: 5,5 tonnellate 15 metri, 5,5 tonnellate 19 metri, 5,5 tonnellate 24 metri, 6 tonnellate 10 metri, 5 tonnellate 8 metri e 6 tonnellate 20 metri”. La nuova gamma di macchine da lavoro ha un rinnovato design ed è stata progettata per il settore industriale ed edile. Rispetto alla capacità di sollevamento, ha dimensioni compatte che facilitano i movimenti in qualsiasi cantiere e condizione. Gli assali, dotati di freni multi disco a immersione, garantiscono insieme alle quattro ruote motrici e direttrici un’ottima aderenza al terreno. È dotata di sistema di livellamento di serie che garantisce un’inclinazione di +/- 8°. La stabilità, quando il carico è sospeso, è ulteriormente assicurata grazie al telaio ribassato. La cabina, registrata da Magni TH, dispone di tutti i comfort: visibilità totale, FOPS/ROPS, filtrazione totale dell’aria e colonna dello sterzo regolabile. 

Uno schermo touch screen da 7 pollici aiuta l’operatore a visualizzare le informazioni principali sulle funzionalità del mezzo da lavoro: i messaggi sul display possono apparire in 11 lingue diverse. Gli stabilizzatori sono girevoli, rapidi da stendere e posizionare, anche grazie al sistema di autolivellamento: una volta chiusi restano in sagoma. La nuova gamma è dotata di motore Deutz, disponibile in Stage V o 4 F o 3A, progettato per facilitarne accesso e manutenzione. Tutti i modelli montano un sistema rilevamento del carico da 350 bar di pressione effettiva di lavoro. 

“È composto da una pompa l/s ad alta pressione per movimenti idraulici – spiegano dall’azienda -, un joystick elettro-proporzionale e una valvola di sicurezza principale SIL 2 conforme alla norma EN 13489. Il software Magni gestisce il flow sharing che garantisce sicurezza e precisione in ogni movimento idraulico”. 

Il braccio è realizzato in acciaio ad alta resistenza. “Il sistema di riconoscimento dell’accessorio di serie è montato in testa al braccio – precisano ancora da Magni TH – garantendo l’intercambiabilità degli accessori delle gamme TH e RTH. Una volta collegato, l’accessorio viene riconosciuto automaticamente. Il display carica il diagramma di carico e il sistema predispone la limitazione del carico”. Ogni modello è dotato di 4 ruote motrici e sterzo per garantire la massima stabilità in ogni condizione. Tutti i modelli da 75kW e 100kW possono essere utilizzati in combinazione con selezionate piattaforme Magni TH e sono conformi alla norma EN1459-1. 

 

Torna su