Ultime notizie
Home » News » Immobiliare logistico: il Nord Italia in testa

Immobiliare logistico: il Nord Italia in testa

I dati riportati dal Mercato immobiliare logistico confermano la buona salute del settore: il Nord Italia è in testa con Genova, Firenze e Milano

Immobiliare, world capital, nord logistica

I numeri parlano chiaro e confermano il trend dinamico per il mercato immobiliare logistico. Come pubblicato dal sito World Capital, in base ai dati registrati alla fine del 2018, le performance migliori si attestano nuovamente nel Nord Italia, con Genova e Firenze che raggiungono la prime rent di 60 euro a metro quadrato all’anno per la locazione degli immobili di nuova costruzione.

“Oggi la logistica è un settore che gode di ottima salute – dichiara Lucia Dattola, del Dipartimento di Ricerca di World Capital –. Dal 2014 ad oggi la filiera è cambiata tantissimo sia in termini di assorbimento, sia di investimenti. Lo sviluppo di strumenti innovativi e di tecnologie a supporto della logistica sta spingendo gli operatori e gli investitori logistici a orientarsi su spazi sempre più tailor-made”. Sul fronte degli investimenti, la logistica si riconferma un prodotto davvero interessante per gli investitori, attratti dai rendimenti che risultano più elevati rispetto agli altri settori.

Tuttavia rispetto agli anni precedenti, i profitti nelle location prime registrano una leggera contrazione: effetto dalla continua crescita della domanda di spazi logistici spesso rivolti a supporto dell’attività di e-commerce. Un esempio su tutti è Milano, dove si registrano i rendimenti più contenuti con un valore lordo pari al 6 per cento per il nuovo. Ma nonostante questo, la grande strategicità e l’appeal tipici della location meneghina continuano a conquistare sia l’interesse degli investitori, sia quello degli operatori che trovano qui un ottimo punto di stoccaggio per le loro merci.

Per quanto riguarda i rendimenti lordi rilevati nelle altre location nazionali, sono da evidenziare le performance di Bologna con 6,3-7,2 per cento, Torino con una percentuale che va dal 6,6 al 7,6, Roma con 6,2-7,2 per cento, Verona con 6,4-7,3 per cento. Numeri simili a Genova, Piacenza e Catania.

Prosegue dunque l’andamento positivo del settore immobiliare logistico, già registrato nel semestre precedente, evidenziando inoltre una spinta del mercato delle costruzioni pronta a colmare il “gap” tra la domanda e l’offerta.

google-site-verification: google3d2f88f49ad6a382.html