Igienizzare e sanificare gli ambienti: i consigli di RCM

I prodotti specifici a catalogo dell’azienda modenese garantiscono pulizia a fondo, sanificazioni e igienizzazioni efficaci e sicure

detergenti sanificazione

L’emergenza legata alla diffusione del coronavirus ha rilanciato prepotentemente il tema dell’igienizzazione e sanificazione degli ambienti di lavoro e quello dei dispositivi individuali di protezione. Temi fondamentali per tutelare i dipendenti che operano a stretto contatto e frequentano gli stessi ambienti anche per molte ore.

I DPCM e le comunicazioni del Ministero della Salute dichiarano, come puntualizza la modenese RCM, “che è consigliato utilizzare cloro e alcool etilico per pulire le superfici. E che per una sanificazione che inattiva il virus (SARS 2-CoV, anche conosciuto come Covid-19) in modo efficace, si consiglia l’uso di ipoclorito di sodio, etanolo o perossido di idrogeno, perché non vi sono al momento motivi che facciano supporre una maggiore sopravvivenza ambientale o una minore suscettibilità ai disinfettanti sopra menzionati da parte del SARS 2-CoV”.

Ma che tipi di detergenti bisogna utilizzare per igienizzare e sanificare al meglio gli ambienti di lavoro?

Per rispondere a questi interrogativi si possono seguire i consigli di RCM, l’azienda modenese tra le più importanti del settore del cleaning professionale. “Una pulizia semplice realizzata con prodotti ordinari – spiegano – purtroppo non sempre riesce a garantire una sanificazione efficiente, in quanto diversi fattori possono influire sui risultati: detergenti inefficaci, igiene ambientale in pessimo stato, attrezzatura inadeguata. Per questi motivi, tutti gli ambienti lavorativi devono essere sottoposti regolarmente ad operazioni di igienizzazione e sanificazione ambientale, con prodotti professionali”.

Per la sanificazione dei pavimenti l’azienda ha in catalogo una serie di prodotti specifici.

OXY HYGIENE– Specifico per la nebulizzazione. È un detergente igienizzante utilizzabile sia per i pavimenti sia per le superfici di contatto. A base di perossido di idrogeno al 35 per cento, è adatto per i piani HACCP ed è un prodotto conforme alla Circolare n. 5443 del 22/02/ 2020 del Ministero della Salute per la pulizia in ambienti sanitari e non.

Può essere usato con GIGA Sanitizing e KILO Sanitizing, attraverso cui è possibile lavare il pavimento e contemporaneamente nebulizzare il sanificante attraverso la pratica lancia.

CLEANER HYGIENE- L’utilizzo è indicato per la sanificazione degli ambienti in cui viene applicato il sistema HACCP. Può igienizzare diverse tipologie di pavimenti ed essere usato sia per una pulizia giornaliera, sia periodica. Come puntualizzato dall’azienda, “per pavimentazioni molto sporche, è consigliabile pulire utilizzando prima la lavapavimenti con un detergente adatto a quello sporco specifico e poi usare CLEANER HYGIENE per sanificare”.

Per la sanificazione delle superfici, l’azienda consiglia l‘OXY HIGIENE SPRAY– Pronto all’uso. È un igienizzante da nebulizzare a base di perossido di idrogeno al 1%. La sua formula assicura una igienizzazione aerea degli ambienti e delle superfici ed è conforme alla Circolare n.5443 del 22/02/2020 del Ministero della Salute per la pulizia in ambienti sanitari e non.

Due i prodotti proposti per la sanificazione delle mani:

POLY SOAP gel igienizzante mani. A base idroalcolica è ideato per l’igiene delle mani, può essere utilizzato frequentemente.
POLY SOAP– Sapone mani.  Ha un’azione detergente e igienizzante sia sulle mani che sugli avambracci, rispettando il pH della pelle. Può essere utilizzato quotidianamente.

Per una pulizia completa specifica per ogni ambiente e superficie, RCM mette a disposizione delle aziende anche una serie di detergenti di manutenzione o detersolventi ad azione anche sgrassante per ambienti industriali.

Attraverso #RCMBACKTOWORK la specialista del cleaning si rivolge alle aziende in questo periodo delicato in cui prevenzione, sanificazione, attenzione sono divenute le parole chiave, fornendo ciò di cui si ha bisogno per intraprendere la propria attività lavorativa in sicurezza.

Torna su