Hyster- Yale: Mastroddi a capo dell’infrastruttura IT

Sarà Pierluigi Mastroddi a guidare la Global IT Infrastructure Services del Gruppo Hyster – Yale. “Sono sinceramente onorato ed entusiasta di avere l’opportunità di guidare il reparto IT verso una nuova fase del suo sviluppo strategico e digitale”



C’è un cambio al vertice del Global IT Infrastructure Services di Hyster Yale: a guidare la divisione è stato infatti chiamato uno dei “veterani” del Gruppo, l’italiano Pierluigi Mastroddi. Arrivato in azienda nel 1997, nella sua lunga carriera si è occupato dello sviluppo di svariati progetti, ricoprendo via via diversi ruoli, fino ad arrivare alla promozione in uno dei settori strategici del Gruppo. 

Numerosi i successi, a partire dall’implementazione nel 2008 di SAP Manufacturing all’interno dello stabilimento produttivo di Masate, nella città metropolitana di Milano, diventato poi il punto di riferimento aziendale per il modello globale trasferibile (GTM). Un modello vincente che dalla Lombardia si è poi spostato anche in altri stabilimenti del Gruppo.

Più recentemente, nella veste di IT Lead Manager Global Aftermarket e EMEA Services, ha collaborato con il team Aftermarket per migliorare sistemi, come le ottimizzazioni SAP Aftermarket per la regione APIC, l’implementazione di SAP EWM per il magazzino automatico di Nijmegen, nei Paesi Bassi, e l’EMEA Syncron Parts Pricing.

“Il Gruppo Hyster-Yale è un’azienda fantastica e agile” ha detto il neodirettore commentando il suo incarico. “Con le sue solide basi quanto a talento e capacità, le valide famiglie di prodotti, la presenza e la rete di distribuzione a livello globale e i potenti brand, sono sinceramente onorato ed entusiasta di avere l’opportunità di guidare il reparto IT verso una nuova fase del suo sviluppo strategico e digitale”. 

Mastroddi avrà il compito di contribuire al il miglioramento dei sistemi supervisionando la progettazione, l’architettura e la fornitura dei servizi e la sua priorità sarà la supervisione globale dell’infrastruttura e la gestione della relazione con i diversi IT Services partner. 

 

Torna su