H20-H35: la risposta di Linde alle sfide del material handling

Interamente progettato intorno alla figura dell’operatore e alle sue esigenze, il nuovo frontale idrostatico H20- H35 del brand del gruppo Kion propone un nuovo concetto di carrello elevatore. Con uno sguardo verso il futuro

H20, H35, Linde Material Handling, frontale

Trasmissione idrostatica, doppia pedaliera, Linde Load Control, condizioni ottimali di visibilità che garantiscono un’interazione precisa tra macchina e uomo: il brand del gruppo Kion risponde alle costanti sfide della movimentazione dei materiali lanciando sul mercato H20-H35 e proponendo un nuovo concetto di carrello elevatore.
La nuova gamma di muletti diesel e a gas per carichi tra 20 e 35 q si rivela una scelta azzeccata per sforzi elevati nel funzionamento su più turni e per l’utilizzo in condizioni esterne difficili.

Progettata per la massima sicurezza
Quando si parla di sicurezza, nulla va lasciato al caso. La gamma H20- H35 ha profili del montante sottili e asimmetrici, colonna A stretta, cabina del conducente spaziosa e luminosa, lamiera frontale abbassata: caratteristiche che garantiscono al conducente ampia visibilità sul carico e sull’ambiente circostante. Il tetto è dotato di barre antirollio sottili, mentre la copertura in vetro blindato – disponibile come optional – garantisce una buona visuale verso l’alto.

Il basso baricentro del carrello e la conformazione dell’assale – con asse di trasmissione con deflessione alta – riducono il rischio di ribaltamento. Cilindri di brandeggio posizionati in alto e la struttura anti torsione del montante assicurano un’elevata portata residua e permettono una movimentazione dei carichi sicura e precisa anche ad altezze  di sollevamento elevate. Tutti i muletti senza cabina completa sono dotati di serie di un monitoraggio elettronico della chiusura della cintura di sicurezza.

Numerose le dotazioni di sicurezza possibili; tra queste, Linde Curve Assist offre assistenza in curva, adattando la velocità di marcia all’angolo di sterzata, mentre Linde Load Assist rileva la portata residua del muletto, riducendo il pericolo di incidenti da ribaltamento e dovuti al carico. In aggiunta, i carrelli possono essere dotati di soluzioni luminose e di segnalazione come LED-Stripes, Linde VertiLight, Linde TruckSpot e Linde BlueSpot™, nonché dei sistemi di assistenza Linde Safety Pilot e Linde Safety Guard.

Movimentazione e manutenzione
L’interazione di trasmissione idrostatica, motore industriale, manovrabilità, design ergonomico e visibilità ottimizzata a 360 gradi permette una movimentazione produttiva dei carichi.

La doppia pedaliera e la leva di manovra di Linde Load Control garantiscono il comando preciso di tutti i movimenti di marcia e del montante. Inoltre, le funzioni utilizzate frequentemente possono essere azionate insieme in via opzionale tramite i pulsanti programmabili liberamente nel bracciolo. Il sistema idrostatico e il motore industriale a marchio Linde riducono al minimo il consumo di carburante e gli sforzi di manutenzione, aumentando così la disponibilità e abbassando i costi di gestione. Il Linde Engine Protection System (LEPS) controlla il motore proteggendolo dai sovraccarichi.

Coperture ai componenti rimovibili e aperture di servizio più ampie consentono una manutenzione facile e veloce, con il Truck Health Monitoring per un monitoraggio completo dei guasti e una localizzazione più rapida delle anomalie. Inoltre, i codici errore vengono trasmessi per una prima diagnosi; in questo modo il tecnico dell’assistenza può portare direttamente con sé i ricambi necessari per la riparazione.

La gamma con l’operatore al centro

Il carrello non è semplicemente un mezzo che permette di spostare un carico da un punto all’altro, ma una vera e propria postazione di lavoro. E’ per questo che la gamma H20- H35 è stata progettata mettendo al centro il mulettista e le sue esigenze. A partire dall’ingresso in cabina, favorito da un gradino ampio e basso e dalla nuova impugnatura ergonomica. La postazione di guida si contraddistingue per la spaziosità il comfort: sterzo, doppio pedale e la leva di manovra del Linde Load Control integrata nel bracciolo possono essere controllati con una quantità minima di movimenti, mentre una ampia selezione di sedili ergonomici protegge attivamente dai danni dovuti alla postura.
Tutte le informazioni più importanti sono sempre disponibili sul display da 3,5 pollici; il monitor da 7 pollici, opzionale, mostra i dati inviati dal sistema di guida assistita Linde Safety Pilot o le immagini in diretta trasmesse dalle telecamere: il carrellista può selezionare cosa visualizzare e come dividere lo schermo.

Per non trasmettere colpi e vibrazioni al conducente, l’asse di azionamento e di trasmissione nonché il montante sono disaccoppiati da telaio e chassis tramite cuscinetti in gomma. Caratteristiche come sospensioni pneumatiche, supporto lombare, riscaldamento o ventilazione del sedile offrono una comodità aggiuntiva.

Linde MH Italia, il dealer meeting a Maranello 

In Italia, il battesimo della nuova gamma Linde è stato a gennaio, in occasione del dealer meeting, il consueto appuntamento tra i dealer Linde per fare il punto sull’anno appena concluso.

A raccontare i traguardi passati, ma soprattutto gli obiettivi futuri, nella cornice di Florim, azienda che da oltre 50 anni opera nel settore  della ceramica, sono i vertici di Linde Italia: Jerome Wencker – Managing Director -, Andrea Lusvardi – Senior Director Sales and Business Operation – e Simone Marmonti – Network Manager -.

Ti è piaciuto l’articolo?  Lo trovi anche sul PDF di Muletti Dappertutto n.1/2020 con tanti altri contenuti! Scaricalo qui

Torna su