ECM e la sicurezza dei macchinari per la pulizia

L’Ente Certificazione Macchine e la sicurezza dei macchinari per la pulizia 

Grazie alla comprovata esperienza e competenza di ECM – Ente Certificazione Macchine (in qualità di Organismo Notificato e Laboratorio di Prova Accreditato), le aziende produttrici e distributrici potranno trovare un importante interlocutore di riferimento per rispondere ai loro dubbi inerenti le normative e i requisiti di sicurezza. Esperti sempre a disposizione si dedicheranno a test, prove di laboratorio e verifiche documentali condotti sui macchinari per la pulizia, al fine diverificarne la rispondenza alle normative per una corretta certificazione.

L’Ente si occupa ormai da anni di verificare la conformità di macchinari per la pulizia e il trattamento dei pavimenti. Anche queste attrezzature devono infatti essere provviste della marcatura CE oltre a rispettare le direttive/normative applicabili, attraverso l’esecuzione di test e la redazione della documentazione necessaria. Soltanto dopo aver effettuato queste attività, il costruttore può dichiarare la conformità dei propri prodotti e l’utilizzatore può mettere a disposizione dei propri lavoratori mezzi idonei e sicuri.

Questa tipologia di attrezzature si può suddividere in due grandi macro categorie:

motospazzatrici e lavapavimenti.

Vista l’ampia gamma di modelli esistenti sul mercato e le tante direttive applicabili a queste specifiche attrezzature, poterne assicurare la conformità rappresenta una questione complessa, che richiede molteplici attività da svolgere.

Per arrivare all’obiettivo, ossia garantire il rispetto delle direttive, esistono specifiche norme di prodotto che, se applicate interamente e correttamente, consentono la presunzione di conformità, obbligando i costruttori ad effettuare un’attività di analisi dei rischi molto dettagliata e restrittiva.

Queste norme di riferimento impongono inoltre un’ampia serie di test, i quali per essere svolti richiedono strumentazioni e competenze specifiche, che solo laboratori equipaggiati, sono in condizioni di eseguire. Proprio recentemente, presso il Laboratorio di Prova di ECM – Ente Certificazione Macchine, sono stati effettuati i test necessari (tra i quali prove di stabilità e di frenata, compatibilità elettromagnetica, rumore, ecc.), i cui risultati dovranno essere riportati nel fascicolo tecnico e permetteranno al produttore di firmare una dichiarazione di conformità precisa e attendibile.

Questa procedura garantisce al costruttore di immettere sul mercato un prodotto conforme alle normative e assicura all’acquirente di avere a disposizione un macchinario che rispetta pienamente i requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla Commissione Europea.

Torna su