CLS iMation: l’azienda 4.0 e iDAC

In occasione del webinar organizzato dall’azienda di Carugate sono state illustrate le virtù di un’attività ai tempi della quarta rivoluzione industriale e il sistema adatto a soddisfare le sue esigenze

Guidato dalla relatrice Silvia Errigo, ingegnere di CLS iMation, il webinar di CLS si è articolato sulle 7 virtù principali di un’azienda 4.0, ma non solo: è stato presentato iDAC, il sistema sviluppato da iMation – la business unit dell’azienda focalizzata sulle Intelligent Solutions for Logistics Automation – che permette ai macchinari di inviare e ricevere dati e istruzioni gestibili in tempo reale attraverso portali ed interfacce web.

Quali sono le caratteristiche per essere un’azienda 4.0?

Il primo e importante passo da fare consiste nell’osservazione della condizione attuale dell’azienda con uno sguardo privo di schemi precostituiti, ma anzi, carico di curiosità: questo atteggiamento permetterà di individuare, in tempi ridotti, tutti gli aspetti che possono essere migliorati per diventare un’industria 4.0 a tutti gli effetti.

La prima virtù è l’efficienza, vale a dire la capacità di interagire con i propri macchinari e acquisirne i dati in breve tempo e in maniera uniforme. Un esempio riportato durante il webinar è il controllo della casa domotica tramite smartphone, un concetto altrettanto applicabile all’azienda.

Il secondo pilastro di un’azienda 4.0 è l’integrazione, ovvero avere strumenti che comprendano al loro interno diverse funzionalità. Il vantaggio consiste nel possedere pochi mezzi ma completi, con un conseguente abbattimento dei costi.

L’interconnessione è la terza virtù richiesta dalla quarta rivoluzione industriale, quindi avere strumenti con una base di dati comune che possano garantire un utilizzo al 100 per cento delle risorse disponibili, valorizzando i sistemi già acquistati dall’azienda.

La quarta virtù è l’efficacia: in termini di tecnologia 4.0 indica la versatilità di uno strumento, ossia quante funzionalità possono essere integrate in esso e come può evolversi al pari passo dell’azienda. Con l’automazione industriale i ritmi sono diventati frenetici e la tempestività è diventata una caratteristica fondamentale: l’individuazione e l’analisi dei dati davvero importanti permettono di prendere decisioni immediate per limitare conseguenze potenzialmente dannose per l’azienda.

Il coraggio di cambiare è la sesta virtù: un concetto che riecheggia da sempre nei discorsi incentrati sullo sviluppo delle attività, ma che, se messo in pra-
tica, permette di fare un salto di qualità. Mettere in discussione i propri processi e dedicare del tempo a elaborare una soluzione riducono i tempi e i costi del cambiamento, a patto di avere gli strumenti giusti a disposizione.

Settima e ultima virtù è la funzionalità, nell’ottica del 4.0 è ciò che permette di avere una visione generale, ma all’occorrenza dettagliata su ogni aspetto dell’azienda e di unificare gli strumenti di gestione.

Il sistema iDAC
Si è parlato delle virtù che un’attività di quarta generazione deve possedere, ma per poter raggiungere l’obiettivo è necessario dotarsi di dispositivi adatti. Lo strumento di cui si dota l’azienda 4.0, infatti, deve essere:

• universale, per un’acquisizione omogenea dei dati.

• Integrato, con più funzionalità al suo interno.

• Integrabile con altri sistemi per consentire l’utilizzo degli stessi dati da più strumenti con diverse finalità.

• Modulare, che consenta di attivare le funzionalità diverse in maniera graduale.

• Immediato, per analizzare più dati in meno tempo possibile.

• In evoluzione, quindi che possa stare al passo dei cambiamenti dell’azienda.

• Plurilivello, caratteristica necessaria per un’attività strutturata su più comparti a cui serve un’analisi specifica o generale a seconda delle esigenze.

Per rispondere a queste esigenze CLS iMation, in collaborazione con Ubiquicom, ha sviluppato il sistema iDAC ovvero Integrazione Digitale Avanzata CLS.

Il prodotto è frutto dell’unione del know-how delle due aziende: l’esperienza sul campo dell’intralogistica della prima e le conoscenze tecnologiche in ambito di software della seconda. iDAC permette di avere sul web in tempo reale i dati di qualsiasi macchinario su cui viene installato il sistema; alcune delle funzionalità sviluppate comprendono: l’aggiornamento firmware “over the air”, account multilivello, comunicazione M2M, checklist mobile personalizzabile, monitoraggio batterie, geolocalizzazione, report dati esportabili, abilitazione flessibile operatori e rilevazione urti.

Altre funzionalità sono tuttora in via di sviluppo per poter rendere il sistema il più completo possibile.

Torna su