Home » Muletto Business » Cartiere Carrara sceglie i pallet Chep per una logistica sempre più sostenibile

Cartiere Carrara sceglie i pallet Chep per una logistica sempre più sostenibile

Ad accomunare le due aziende, la condivisione di valori green e l’impegno per l’ottimizzazione dei processi logistici

Chep pallet

Nuovo importante ingresso nel portafoglio clienti di CHEP: Cartiere Carrara, prestigiosa realtà che opera da più di 140 anni nel distretto di Lucca ha infatti scelto i pallet CHEP 80×120 per movimentare i prodotti della nuova linea “Tuscany, la bellezza della carta”.

La collaborazione tra le due aziende ha avuto inizio da quest’anno, in occasione del lancio della nuova linea che rappresenta perfettamente l’anima green della società. Tutti i prodotti che la compongono sono certificati FSC e attestano l’impegno del Gruppo a favore del rispetto ambientale attraverso un’accurata politica di ottimizzazione produttiva e salvaguardia delle risorse.

Il processo che ha portato alla partnership con CHEP è partito da un’accurata analisi svolta da Cartiere Carrara che ha preso in esame da un lato i costi e le implicazioni della gestione di interscambio (tra cui l’acquisto di pallet, riparazione, amministrazione, trasporto per il recupero) e dall’altro, la proposta di CHEP che coniuga efficienza e contenimento dei costi con una sensibile riduzione dell’impatto ambientale, grazie all’ottimizzazione dei trasporti e al continuo riutilizzo dei materiali.

“Il distretto cartario di Lucca, nel quale operiamo, detiene il controllo di circa l’80% della produzione nazionale di carta tissue; Cartiere Carrara, così come tutte le aziende che ne fanno parte, ha sviluppato strategie di rete per realizzare servizi comuni per l’intera filiera e per la salvaguardia dell’ambiente. In questo contesto diventa dunque imprescindibile avvalersi di partner che condividano il nostro approccio al mercato e mettano a disposizione soluzioni innovative in grado di ottimizzare la sostenibilità di tutto il processo produttivo, inclusi gli aspetti peculiari della supply chain. Con la sua offerta basata su principi di condivisione e di riutilizzo, CHEP si integra perfettamente in un nuovo approccio orientato all’economia circolare, rivelandosi il partner ideale per la nostra gestione del pooling” spiega Giacomo Sandri, direttore dommerciale della società lucchese.

“La nostra filosofia aziendale, ‘Better Business, Better Planet, Better Communities’ , e il nostro modello di business intrinsecamente sostenibile hanno fatto da apripista per il raggiungimento della partnership con Cartiere Carrara e siamo orgogliosi di mettere le nostre soluzioni di pooling a disposizione di un settore che rappresenta indubbiamente un vanto per il nostro paese, come dimostra il secondo posto occupato dall’Italia a livello globale, dietro alla Cina ma davanti alla Germania.” afferma Marco Moritsch, country general manager di CHEP Italia, commentando la collaborazione.

 

Informazioni su CHEP

CHEP è un fornitore globale di soluzioni di supply chain per i settori dei beni di consumo, prodotti freschi, bevande, produzione e distribuzione in oltre 60 Paesi. Offre una vasta gamma di piattaforme operative e soluzioni logistiche, oltre a servizi di supporto pensati per aumentare le performance e diminuire i rischi, migliorando nel contempo la sostenibilità ambientale. CHEP, grazie a più di 12.500 dipendenti e circa 300 milioni di piattaforme riutilizzabili (pallet e contenitori), garantisce una copertura globale e un alto valore a supporto di oltre 500.000 punti di consegna e ritiro per marchi globali. CHEP è parte del Gruppo Brambles, a cui fa capo un portafoglio che comprende IFCO, fornitore  di imballaggi riutilizzabili in plastica (RPC) per la supply chain di prodotti freschi a livello globale, oltre a divisioni di business specializzate in soluzioni di contenitori per il settore automotive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

google-site-verification: google3d2f88f49ad6a382.html