Ultime notizie
Home » Cleaning » Nilfisk, chiude la sede di Guardamiglio

Nilfisk, chiude la sede di Guardamiglio

Cattive notizie per 97 dei 138 lavoratori della Nilfisk. La multinazionale danese ha annunciato la chiusura del sito produttivo lodigiano e il conseguente licenziamento di quasi la totalità dei propri dipendenti

Fabbrica Nilfisk immagine simbolo
Immagine simbolo

 

E’ stata una doccia gelida e inaspettata per 97 dei 138 dipendenti della sede lodigiana di Nilfisk, multinazionale danese che produce e vende prodotti per la pulizia. Secondo quanto riportato da diversi organi di stampa, l’azienda avrebbe deciso di spostare altrove la produzione della sede di  Guardamiglio, inviando le lettere di licenziamento e lasciando a casa quasi 100 lavoratori.

E’ partita una lotta contro il tempo per trovare una soluzione che riesca a salvaguardare i posti di lavoro: i dipendenti stanno portando avanti una serie di iniziative a sostegno della propria occupazione, proclamando scioperi e manifestazioni davanti alla sede aziendale, richiedendo un incontro urgente al Ministero dello Sviluppo e chiamando in causa il mondo della politica.

Mondo della politica che ha risposto all’appello. Secondo quando diffuso dai quotidiani, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Guido Guidesi, originario di Codogno, comune a pochi chilometri da Guardamiglio, ha partecipato all’incontro avvenuto tra i sindacati e i lavoratori licenziati, esprimendo amarezza e sconcerto per la decisione presa dalla multinazionale con headquarter a Brøndby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *