UA-128299151-1
Ultime notizie
Home » Muletto e Dintorni » Bando invenzioni, un premio all’imballaggio virtuoso

Bando invenzioni, un premio all’imballaggio virtuoso

Comieco pubblica un bando da 35 mila euro destinato alle innovazioni green. Per partecipare c’è tempo fino al 30 settembre

packaging

Comieco, il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, ha pubblicato il  Bando per la Valorizzazione delle invenzioni per l’imballaggio cellulosico con lo scopo di premiare l’innovazione sostenibile a supporto del packaging in carta e cartone.

CATEGORIE–  Saranno tre le categorie premiate dalla commissione di valutazione -composta da Comieco, Assocarta, Assografici, Aticelca e Miseche riceveranno un totale di 35.000 euro. Ai migliori brevetti per invenzioni andranno 20 mila euro, 10 mila sono stati destinati ai brevetti per modelli di utilità, mentre le registrazioni di disegni e modelli che riguardino il packaging o soluzioni a esso applicabili con benefici misurabili in termini ambientali saranno beneficiare di 5 mila euro.

DESTINATARI– Il bando è riservato alle aziende con sede legale e operativa in Italia e che qui abbiano presentato, a far data dal 1 gennaio 2012, soluzioni applicabili al packaging, in particolare all’imballaggio cellulosico (compresi sistemi di confezionamento e componenti), con benefici misurabili in termini ambientali. A ciascun partecipante è permesso presentare più di una domanda e a ogni candidatura deve corrispondere un “numero di domanda” come assegnato dall’Ufficio Italiano Marchi e Brevetti del Ministero dello Sviluppo Economico (UIBM).

CRITERI- La commissione di valutazione esaminerà tutte le invenzioni presentate sulla base di molteplici criteri ambientali di selezione:

  • riutilizzo: progettazione dell’imballaggio per poter compiere, durante il suo ciclo di vita, più di uno spostamento o rotazione per un uso identico a quello per il quale è stato concepito;
  • risparmio di materia prima: contenimento del consumo di materie prime impiegate nella realizzazione dell’imballaggio e conseguente riduzione del peso, a parità di prodotto confezionato e di prestazioni;
  • utilizzo di materiale riciclato: sostituzione di una quota o della totalità di materia prima vergine con materia riciclata;
  • facilitazione delle attività di riciclo: semplificazione delle fasi di recupero e riciclo del packaging, come la separabilità dei diversi componenti;
  • ottimizzazione della logistica: miglioramento delle operazioni di immagazzinamento ed esposizione, ottimizzazione dei carichi sui pallet e sui mezzi di trasporto e perfezionamento del rapporto tra imballaggio primario, secondario e terziario;
  • semplificazione del sistema imballo: integrazione di più funzioni in una sola componente dell’imballo, eliminando uno o più elementi e quindi semplificando il sistema;
  • ottimizzazione dei processi produttivi: implementazione di processi di produzione dell’imballaggio innovativi in grado di ridurre i consumi energetici per unità prodotta o di ridurre gli scarti di produzione o, in generale, di ridurre l’impiego di input produttivi;
  • altro: riduzione spreco prodotto, compostabilità etc.

Anche l’attuale presenza dell’invenzione sul mercato costituisce un criterio di valutazione.

A parità di giudizio prevarrà la data di presentazione della domanda di partecipazione al Bando Invenzioni tramite PEC.

Per partecipare al Bando Invenzioni c’è tempo fino al 30 settembre 2018 -ma in sede di premiazione a parità di giudizio prevarrà la data di presentazione della domanda di partecipazione-  inviando all’indirizzo di posta certificata info@pec.comieco.org – ricercasviluppo@pec.comieco.org la modulistica disponibile su www.comieco.org, in cui trovare il regolamento completo del bando.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *